LE SFUMATURE DEL CARNEVALE CORATINO

  

       LE SFUMATURE DEL CARNEVALE CORATINO

Il carnevale è una festa che si celebra nei Paesi di tradizione cristiana e in particolare in quelli di rito cattolico. I festeggiamenti si svolgono spesso in pubbliche parate in cui dominano elementi giocosi e fantasiosi; in particolare, l’elemento distintivo e caratterizzante del carnevale è l’uso del mascheramento.

A Corato il Carnevale è una delle manifestazioni più coinvolgenti: tre giorni di musica, maschere, feste e sfilate che riempiono la città di colori e allegria. Negli ultimi tempi la durata del Carnevale si è prolungata con l’anteprima di questi festeggiamenti. A partire dal 1978, il Carnevale Coratino è caratterizzato da festeggiamenti ben organizzati con sfilate di carri allegorici e gruppi mascherati e coinvolge tutte le età.

 Le celebri maschere coratine sono: Le “Vecchierelle”, i “Panzoni” e gli “Sceriffi”  .  Dal 2012, la famiglia “Gonzales” è entrata a far parte delle maschere di carattere, in qualità di “disturbatori del Carnevale”.

  • VECCHIERELLE (VECCHIARÈDDE)

Racchiude in sé il contrasto tra gioventù e vecchiaia : una persona mascherata da fantoccio è sulle spalle della “Vecchiarèdd”, fatta di cartapesta, e rappresenta la sovrapposizione tra Carnevale e Quaresima, ma anche la saggezza degli anziani che continuano a sostenere i più giovani.

  • PANZONE (PANZÒNE)

È una delle maschere più antiche del Carnevale coratino. La sua nascita è legata alla situazione sociale e all’antico scontro tra braccianti e borghesia agraria. È una caricatura di quest’ultima e, infatti, si prende gioco dello strapotere delle classi più abbienti, ma sintetizza anche la ricetta della felicità, cioè la pancia piena.

  • SCERIFFI (SCERIFF)

Nascono come segno dell’iniziale benessere che si registrò negli anni ‘50-60. Lo sceriffo veste in modo elegante con pantaloni o gonne stretti e gilet nero, con camicie bianche impreziosite di pizzi, merletti e trine; il grande cappello a forma di cuore è simbolo del loro cuore grande e generoso.

  • RE CUORALDINO

Il Re Cuoraldino è la prima maschera di carattere del Carnevale Coratino realizzata in cartapesta dal socio pro loco Francesco Diaferia. Oggi Re carnevale è anche il logo del carnevale coratino ispirato allo stemma del comune di Corato con le Quattro Torri e Il Cuore centrale. Il nome “Cuoraldino” richiama il Cuore centrale dello stemma e uno dei nomi più diffusi a Corato “Aldino” diminutivo di “Cataldo” nonché nome del Santo Patrono della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *